Storia

Il 13 maggio è stato inaugurato il monumento alla Zigherana, dell'artista trentino Livio Conta. L'opera è stata realizzata attraverso una sottoscrizione popolare che ha visto la partecipazione di centinaia di cittadini di Rovereto e della Vallagarina, oltre ad enti e istituzioni del territorio (link all'articolo della Gerola).

Alla cerimonia, nella piazza dinanzi all'ingresso della vecchia fabbrica, era presente un pubblico molto folto composto tra l'altro da diverse zigherane e molti dipendenti della ex Manifattura Tabacchi.

Vedi il video

Venerdì 8 aprile Sergio Zaninelli (già rettore dell'Università Cattolica di Milano) presenterà i risultati della riorganizzazione dei materiali presenti nell’archivio storico dell’ex-Manifattura Tabacchi di Rovereto.

Settimana importante per il Progetto Manifattura. Gli uffici della società lasciano la sede di Trentino Sviluppo, in via Zeni, e vanno a stabilirsi nell’edificio principale della Manifattura Tabacchi, dove è ormai concluso l’allestimento dei primi 2500 mq di uffici.

Per oltre 150 anni la Manifattura Tabacchi è stata protagonista di molti cambiamenti nella vita sociale ed economica della Vallagarina.

Sotto presentiamo il trailer del film documentario "La fabbrica delle donne" di Micol Cossali, ora in fase finale di realizzazione. Soggetto del film è la storia della Manifattura Tabacchi di Rovereto, raccontata attraverso le interviste a dodici donne di diverse età che hanno lavorato in Manifattura e ne raccontano la storia a partire dalla loro esperienza personale, dagli anni ’40 fino alla chiusura nel 2008. Il film è prodotto da Micol Cossali, Decima Rosa video, Fondazione Museo storico del Trentino con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e il patrocinio del Comune di Rovereto.

 

La Manifattura tabacchi di Borgo Sacco non era una realtà isolata. Nella seconda metà dell'Ottocento - sull'onda della modernizzazione dell'agricoltura e dello sviluppo dei consumi - furono parecchie decine le iniziative analoghe in tutta Europa. Nel solo Impero asburgico furono create più di trenta manifatture tabacchi - sparse sul territorio delle attuali Austria, Polonia, Romania, Italia, Slovacchia ed ex Jugoslavia - per soddisfare, con criteri di standardizzazione industriale, un mercato di 50 milioni di consumatori (la popolazione dei territori austro-ungarici).
La manifattura sorella: vista sul mare

La manifattura sorella: vista sul mare

Le foto qui pubblicate sono quelle della Manifattura di Rovigno (oggi Rovinji), in Istria, dove nel 1871 il governo di Vienna fece costruire un opificio per il quale furono riutilizzati gli stessi disegni esecutivi degli edifici di Borgo Sacco. Un clone sulle rive dell'Adriatico, tra marinai, pescatori e contadini.

Per oltre 150 anni la Manifattura Tabacchi è stata un simbolo della storia produttiva del Trentino. Come prima grande fabbrica moderna ha costituito nel corso del tempo un riferimento importante per le trasformazioni economiche e sociali dell’intero territorio. Dopo la chiusura, nel dicembre 2007, il grande complesso della Manifattura Tabacchi è stato acquistato dalla Provincia autonoma di Trento, tramite Trentinosviluppo, con l'intenzione di restituirgli nuova vita. Progetto Manifattura, nata nell'aprile 2009, è la società incaricata di gestire il progetto di recupero e rivitalizzazione. Nei quasi nove ettari del sito verrà realizzato un grande intervento di riconversione, mirato a ridare nuova anima all’area. La Manifattura vuole essere (o, in un certo senso, tornare ad essere) un luogo per l'innovazione, con una specializzazione prevalente nel settore della sostenibilità ambientale.Per oltre 150 anni la Manifattura Tabacchi è stata un simbolo della storia produttiva del Trentino. Come prima grande fabbrica moderna ha costituito nel corso del tempo un riferimento importante per le trasformazioni economiche e sociali dell’intero territorio. Dopo la chiusura, nel dicembre 2007, il grande complesso della Manifattura Tabacchi è stato acquistato dalla Provincia autonoma di Trento, tramite Trentinosviluppo, con l'intenzione di restituirgli nuova vita.
Condividi contenuti