Varie

Qui sono i post non categorizzati.

È online il nuovo portale provinciale dell’energia e delle fonti rinnovabili in Trentino. Vuole diventare il riferimento per imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini che vogliono trovare informazioni, risposte e soluzioni concrete sul tema dell’energia.

Visita il sito web

 

L'economia verde è quella del futuro, in grado di creare, entro il 2023, 500 mila nuovi posti di lavoro, con un valore che già oggi è pari al 2,4% del Pil.

Lo sport fa bene alla salute, anche a quella del Paese, generando benefici sociali ed economici con ricadute su tutto il sistema: è quanto emerge dal XVII Forum del Comitato Leonardo, l'appuntamento che annualmente riunisce Istituzioni, imprenditori e rappresentanti del mondo finanziario per fare il punto sulla situazione del "made in Italy" e sulle prospettive di sviluppo per le nostre imprese, quest'anno dedicato al rapporto tra sport e impresa.

“Con le nuove opportunità offerte dalla tecnologia sta cambiando la cultura della mobilità e di conseguenza il mercato. Il Trentino vuole essere all’avanguardia nel campo della mobilità elettrica, per essere sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Il 2017 è stato un anno molto positivo per il lavoro in Trentino. I dati di Agenzia del lavoro e quelli Istat sono sostanzialmente concordi: è cresciuta l'occupazione, in maniera particolare quella femminile e dei giovani, si è ridotta la disoccupazione, ed anche il ricorso agli ammortizzatori sociali. Le politiche del lavoro provinciali hanno funzionato, favorendo l'assunzione di oltre 500 persone e la conservazione del posto di lavoro di altre 500 (impiegate in aziende in difficoltà).

Per Trentino Sviluppo si prospetta un 2018 all’insegna del binomio tecnologia, meteorologia e clima. La società di sistema provinciale ha infatti chiuso due importanti intese per la promozione dell’innovazione in materia.

Innovative, attente alla qualità e agili sui mercati esteri: così le imprese green italiane sono sfuggite alla crisi, trasformandosi nelle punte di diamante della ripresa economica del Bel Paese.

È stato definitivamente approvato venerdì 22 settembre, a conclusione della "Settimana europea della mobilità sostenibile", il Piano provinciale per la mobilità elettrica, proposto dall’assessore all’ambiente Mauro Gilmozzi.

Da startup a giovane impresa modello dell’economia circolare. Ri-Legno, società nata a Progetto Manifattura finora impegnata nel recupero e nella rigenerazione di strutture in legno, ha deciso di allagare il business e chiudere il cerchio della materia, affacciandosi anche al settore delle nuove abitazioni di legno super efficienti, recuperando – sia dalle riqualificazioni sia dagli scarti di costruzione dei nuovi edifici – legname per fare arredamento di interni.

Una rete di ricarica capillare sul territorio per i propri veicoli elettrici. Spesso la scarsità di punti di rifornimento disincentiva l'acquisto e l'utilizzo di mezzi alimentati ad energia elettrica, nonostante il loro ingresso rappresenti uno dei passi più significativi per la lotta all'inquinamento ambientale. Il numero delle colonnine di ricarica sta aumentando ma esistono ancora zone sprovviste di questi sistemi e, anche dove sono presenti, a volte non è semplice capire dove si trovano per la presenza di troppe fonti di informazioni.

Vedi il video
Condividi contenuti